Export a ostacoli: dal 2008 Washington ha innalzato ben 1.084 muri contro il libero commercio

Nonostante gli annunci di Trump – che minaccia un nuovo periodo di protezionismo – facciano paura, in realtà gli Stati Uniti hanno avviato già da tempo un processo di chiusura del proprio mercato alla penetrazione degli altri Paesi. Le barriere al libero scambio non sono fatte solo di dazi che rincarano il prezzo delle merci, ma anche di ostacoli più burocratici che vanno sotto il nome di “barriere non tariffarie” al commercio. Queste possono essere per l’impresa economicamente molto onerose, alla pari di un dazio.

Sorgente: Export a ostacoli: dal 2008 Washington ha innalzato ben 1.084 muri contro il libero commercio – Info Data

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *